Maurizio De Giovanni ha vinto il Premio Scerbanenco 2012 grazie al suo romanzo “Il metodo del coccodrillo” (qui la recensione firmata da Pierluigi Porazzi su Sugarpulp).

La giuria dell’edizione 2012 era composta da: Cecilia Scerbanenco (Presidente), Valerio CalzolaioLuca CroviLoredana LipperiniCesare MartinettiSergio PentSebastiano TriulziJohn Vignola e Lia Volpatti.

Ecco le motivazioni del premio: «Per aver saputo coniugare il senso di appartenenza al romanzo nero napoletano con la creazione di personaggi complessi pur nella loro riconoscibile quotidianità. La conferma di una brillante voce letteraria».

E’ stata assegnata anche una Menzione Speciale a “Il male quotidiano” di Massimo Gardella «Per aver rappresentato con efficacia un mondo disperato e criminale in cui l’Italia si incrocia con l’Europa di oggi, attraverso lo sguardo già disilluso di un poliziotto figlio di migranti».

Vai al Premio Scerbanenco 2012