Joys, Made, Yama, Axe, Orion, Zagor sono sei componenti della storica “crew” padovana di writers ingaggiati dall’assessore Andrea Micalizzi per un progetto di riqualificazione ambientale delle zone periferiche della città di Padova

Parte il 12 aprile la prima “writing action” della crew padovana di writers e street artists, riuniti sotto l’egida dell’Associazione Jeos. Il primo intervento artistico si effettuerà sul plesso di edilizia popolare in Via Fratelli Carraro, Padova, zona Ippodromo. Ma sono molti altri i plessi individuati per questo progetto culturale che riguarderà varie realtà abitative dislocate in tutta la città.

Come accade in moltissime città italiane, da Bologna a Roma – la capitale italiana ha un intero quartiere, il Quadraro, dipinto dai writers – per non parlare delle città europee come Lisbona, Madrid, Parigi, e ovunque nel mondo ( ricordiamo tra i tanti esempi il progetto Living Art a Mosca e i celeberrimi pixadores brasiliani), la street art e il writing sono ovunque i benvenuti nei processi di riqualificazione ambientale.

Queste forme artistiche stanno diventando le protagoniste del cambiamento della vivibilità, perché modificano positivamente l’impatto ambientale e umano in tutte le zone periferiche, troppo spesso dimenticate o abbandonate a sé stesse.

Il progetto verrà presentato interamente il 4 aprile alle 11 a Palazzo Moroni (Sala Bresciani Alvarez). Maggiori info sul sito dell’Associazione Jeos