Il Far East Film Festival di Udine continua: Miss Granny, 3D Naked Ambition, Campus Confidential.

Il Far East Film Festival udinese continua, e con lui la pioggia di emozioni: domenica 27 alle 15.45 al Teatro Nuovo Giovanni da Udine una proiezione divertente e piena di musica, Miss Granny, di Hwang Dong-Hyuk, dal sud della Corea.

Lunedì 28 alle 22.00, stessa location, 3D Naked Ambition, arigato-sex-comedy, di Lee Kung-lok da Hong Kong, visionato alla presenza del regista e dell’attore protagonista Chapman To; martedì 29 alle 11.25 Campus Confidential, di Lai Chun-yu Donnie, Taiwan, una college nerd comedy.

Il Far East Film Festival di Udine continua

Miss Granny, “settant’anni e non sentirli”, recita la trama sul programma. La protagonista del film, una settantenne attiva e inarrestabile (e non sempre in positivo), entra in uno strano studio fotografico, Youth Photo, per scattare una foto da utilizzare al suo funerale: devo farlo ora, prima di diventare ancora più brutta e rugosa, perché chi vuole vedere la foto di una vecchia inguardabile su una bara? Cheese! Click.

Esce dallo studio e entra in autobus, pronta alla cena con suo nipote e i suoi amici aspiranti musicisti, e uno strano emo-poser circa di vent’anni cerca di rimorchiarla. È forse impazzito il mondo? No, l’attempata vecchietta si accorge di essere ringiovanita di cinquant’anni!

Non può tornare a casa, come spiegherebbe questo cambiamento a suo figlio?, e allora va da un suo amico, anch’esso settantenne, che affitta camere.

Cambio di look, un nuovo taglio di capelli, shopping sfrenato e un casuale incontro con un produttore musicale la portano a diventare un’acclamata star insieme alla punk band di suo nipote.

E ora? La vita le sorride, tutti i problemi sono risolvibili, il sorriso da ventenne conquista il mondo… mais voici l’amour… e una serie di divertenti vicissitudini che si susseguono in un’ondata continua di risate e colori. Colonna sonora fantastica.

Un film da pollici, indici e medi (no, quelli forse è meglio di no, facciamo anulari e mignoli) in alto!

Il Far East Film Festival di Udine continua

La sex comedy tanto attesa sbarca sullo schermo del teatro: la Cina stupisce con una commedia mai volgare, ricca di costumi (che restano addosso per un tempo limitato) e simpatica. Al confine con l’irreale e fitta di intermezzi quanto meno particolari, 3D Naked Ambition è la storia di uno scrittore di una colonna soft-porno di un giornale, fidanzato con una scrittrice di romanzi rosa dalla voglia sessuale insaziabile.

L’uomo, Mario, perde il suo lavoro a causa dei pochi lettori e, insieme a un gruppo di amici sostenitori del porno, si lancia in un’impresa: girare un loro porno. Arrivano a Tokyo, girano il loro film con l’aiuto di un’amica, e il video, in poche ore, finisce addirittura nel telegiornale.

Mario diventa la porno star maschile che ogni donna sogna: sottomesso, attivamente molestato dalla compagna sessuale di turno e carino. Ma deve migliorare: ha bisogno di un mentore. E cosa succede se questo mentore ha due allievi e i due decidono di sfidarsi? Duello a colpi di porno (o di altro).

Davvero carina e davvero non volgare. Bello il finale. Colonna sonora non male. Bei costumi.

Il Far East Film Festival di Udine continua

Campus Confidential è la commedia più innovativa che io abbia mai visto: Kiki Liang è la ragazza più bella del campus, fidanzata con un senior futuro medico, ignora completamente i geek, dei nerd asociali, puzzolenti e out of question.

Ma una sera, rientrando dalla biblioteca, il lago del campus si prosciuga: la leggenda ha inizio. Si dice che tre coppie si siano formate nelle tre occasioni in cui il lago si è misteriosamente svuotato, e che tutte e tre abbiano trascorso tutta la loro vita insieme e siano felici e innamorate.

Kiki cade nel fango, dove prima c’era acqua, e, insieme a lei, anche Lucky Wu, un geek che più di così non si può, cade con lei: da quel giorno inizia una strana serie di eventi che sembra non avere altro scopo se non quello di avvicinare i due.

Kiki, aiutata dalla sua compagna di stanza, si documenta sulla leggenda, intervista le coppie, si informa su come si possa spezzare l’incantesimo: non appena lo scopre, si dà da fare per rompere la magia. Ma colpi di scena inaspettati e brillanti accadranno.

Una commedia che… non è del tutto una commedia (e di più non vi dico) e che commuove a più riprese: davvero incredibile.

Guarda la sigla ufficiale del Far East Film Festival 2014